Ho cambiato idea (Bruce Springsteen).

Qualche sera fa mi sono ritrovata a fare confessioni musicali con un amico jazzista. E gia’ mi sento pretenziosa a chiamare me e lui dei jazzisti, ma l’unica funzione di darci dei jazzisti e’ per contestualizzare quella che ho definito come “confessione musicale”. Dovete sapere che se ci si percepisce come jazzisti, a lungo andare questo comporta il denigrare qualsiasi altro genere musicale che non includa almeno una lidia bemolle sette o sostituzione del II V I. In linguaggio umano, si diventa pretenziosi. E scoprire, una sera, che siamo entrambi fan di Bruce Springsteen diventa un evento degno da raccontare. La raccontero’ a voi com e l’ho raccontata a lui.

Il mio primo incontro ravvicinato con Springsteen avvenne nel 2007, tramite un regalo per San Valentino. La compilation in questione conteneva, tra gli altri, Incubus e Pink Floyd. Inutile dire che, da jazzista gia’ allora, non la ascoltai fino al 2009. Quello era l’anno in cui, avendo iniziato a guidare, dovetti rispolverare tutta la musica in mio possesso in forma di CD per rendere l’esperienza meno traumatica. Cosi’ un pomeriggio, al volante, la prima traccia inizio’ a suonare: “Thunder road”. Ed ecco che la Mortara-Gralasco si era trasformata nella route 66 (poco ci manca, sono dritte tutte e due).

Questa esperienza, tuttavia, non scateno’ in me una curiosita’ spasmodica nei confronti della musica di Springsteen, per due motivi. Il primo e’ che la sua pronuncia incomprensibile non mi permetteva di capire il significato dei testi, e in secondo luogo pensavo che fosse un caso fortunato e che se avessi sentito il resto della sua discografia avrei smesso di ascolare (o di guidare).

Nel 2010, complice un compagno di Universita’ denigrato da jazzisti per il suo amore per the Boss, rispolverai Springsteen. Comprai una squallida “Best of” e la utilizzai per scopi culturisti, in palestra.

La vera rivelazione avvene per vie ancora piu’ misteriose, partecipando a un workshop in College di una cantate inglese: Barb Jungr. Non conoscendo la sua musica andai a rintracciare evidenze della sua carriera su Youtube, ed e’ qui che il destino ebbe il suo corso. Il video piu’ popolare di Barb e’ un’interpretazione live di piano e voce di “The River”. Per la prima volta sono riuscita a sentire le parole di Bruce, e non mi sono piu’ usicte dalla testa.

La catena di eventi e coincidenze per me si chiude il Natale scorso, quando scopro che la mia vecchia compagnia di teatro I Riso e Amaro sta preparando uno spettacolo dedicato a un cantautore americano (partorito dalla mente di Marta Comeglio, mia cugina di secondo grado, un legame di sangue oltre che musicale).

Se io dicessi che sono una fan di Springsteen sarebbe pretenzioso come dire che sono una jazzista. Non so ancora nulla di Springsteen, ma c’e’ qualcosa della sua musica che mi entra nelle ossa. Anche se non mi piace il rock, anche se non sono Americana, anche se non sono cresciuta negli anni ’80, e tutto della sua musica mi dovrebbe sembrare estraneo.

Solo la musica riesce a fare questo, a far cambiare idea.

PS: lo spettacolo sopra citato accadrà a Mortara il 22 e 23 Marzo 2013.

Non sara’ solo una rappresentazione teatrale dei testi di Springsteen, lo spettacolo sara’ accompagnato da musica dal vivo (band diretta da Marco Fleba) e fotografie/filmati prodotti da Federico Pizzini e Sasha Galkin.

2 thoughts on “Ho cambiato idea (Bruce Springsteen).

  1. non avevo mai ascoltato questa cover, né conoscevo l’autrice. è davvero emozionante.
    grazie davvero
    (ps – adesso ti manca solo un concerto live…)

    • Si infatti dovrò organizzare un pellegrinaggio a un concerto di Springsteen.
      Barb Jungr è fantastica, il suo ultimo album è di cover di Leonar Cohen e Bob Dylan, te lo consiglio vivamente (credo sia disponibile si iTunes da settimana prossima).
      Ho fatto anche io una cover di un suo pezzo (“Paradise”), la pubblicherò a breve sul sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...